NEWS
26/05/2024

Napoli, il venerdì nero dei trasporti torna domani

Tutti a piedi in Italia domani, quanto meno in più momenti della giornata. Lo sciopero generale indetto dall’Unione sindacale di base (Usb) – con l’adesione di Usb Ps e Fisi -per l’intera giornata, si legge in nota “rappresenta un passaggio importante per la ripresa delle rivendicazioni dei lavoratori e delle lavoratrici in Italia dentro un’economia di guerra, sia quella in Ucraina sia quella scatenata dal governo Meloni contro le fasce più povere e deboli”. Nella nota sindacale si chiarisce però che lo stop non interesserà i servizi essenziali delle zone dell’Emilia Romagna colpite dall’alluvione, coinvolgerà i settori pubblici e privati.

A Napoli per tram, bus e filobus il servizio è garantito dalle 5:30 alle 8:30 e dalle 17 alle 20. Le ultime partenze vengono effettuate 30 minuti prima dell’inizio dello sciopero e riprendono circa 30 minuti dopo la fine dello sciopero. L’Usb fa anche sapere che a Napoli, alle ore 9.30, presso la sede dell’Unione Industriale di piazza dei Martiri, partirà un flash mob – citado testualmente quanto scritto – “contro la strage quotidiana che si consuma nei posti di lavoro e che, ora, tocca cifre paurose. Una strage su cui vige un complice silenzio e una assenza di provvedimenti risolutivi”.

Condividici sul tuo social!