NEWS
26/05/2024

Mala-sosta: non paga il parcheggiatore e trova l’auto bruciata

La scena, quella classica, è la seguente: “deve parcheggiare? Signo’ una cosa a piacere” (quando va bene altrimenti dicono la cifra che sempre più spesso è intorno ai cinque euro) e si hanno due vie: pagare o rifiutarsi. Nel primo caso si può stare tranquilli qualche ora, presumibilmente, nel secondo caso bisogna pregare e sperare che non accada nulla alla vettura e che si riesca a trovare al ritorno. Ecco siamo nel secondo caso: la protagonista è una donna della zona di Chiaia. Non paga il parcheggiatore abusivo e trova l’effetto sorpresa quando rientra. L’auto è stata incendiata.

Il fatto è stato reso noto dal deputato Francesco Emilio Borelli che, oltre ad avere ricevuto la foto dell’auto incendiata (le fiamme hanno coinvolto altre tre vetture) ha anche pubblicato lo scatto della denuncia presentata ai carabinieri in data 23 maggio 2023 dalla vittima che è una donna brasiliana. Ai militari ha raccontato di come l’incendio dell’auto sia stato soltanto l’atto finale di una serie di azioni intimidatorie volte proprio a convincerla a cedere e pagare il parcheggiatore.

Secondo quanto riportato, avrebbe incontrato l’uomo già il 16 maggio e in quel caso, al suo rifiuto, avrebbe trovato dei graffi sulla carrozzeria. Così anche il giorno 18 maggio. Il 19 maggio il parcheggiatore si sarebbe avvicinato a lei con toni minacciosi e urlando le avrebbe detto non solo di non averle graffiato l’auto, ma che se avesse continuato a lamentarsi le avrebbe bucato le ruote dell’auto. La sera sarebbe accaduto davvero.  Il 22 infine ha parcheggiato a Via Martucci e la mattina del 23 sarebbe stata informata dei resti dell’auto data alle fiamme. Sul caso indaga la Polizia.

Condividici sul tuo social!