NEWS
05/12/2022

 In Campania i giovani tra 18 e 24 anni non ha terminato gli studi mentre tra 19 e 29 anni non ha alcuna occupazione

In Campania, il 17,3% dei giovani tra i 18 e i 24 anni non ha terminato gli studi almeno con il diploma, mentre il 34,5% dei ragazzi tra i 19 e i 29 anni, oltre a non andare a scuola non ha alcuna occupazione. Dati allarmanti quelli snocciolati da Save the Children, la più grande organizzazione internazionale indipendente che dal 1919 lotta per migliorare la vita dei bambini, operando in 120 Paesi. La relazione “Atlante”, giunta alla dodicesima edizione, è spietata nei confronti della più grande regione del sud Italia, dove l’infanzia è considerata “a rischio estinzione”. I problemi cominciano già in tenera età. Solo il 3,9% dei bambini campani frequenta gli asili nido, contro la media nazionale del 14,7%, conseguenza soprattutto della dilagante povertà. Anche su questo versante le cifre sono spaventose: il 14% dei bambini vive in condizioni di povertà assoluta, mentre il 34,4% versa in condizioni di povertà relativa, ossia ce la fa a mettere il piatto a tavola ma, spesso, non riesce ad usufruire dei servizi essenziali, come la scuola. Il Covid-19, poi, ha inciso in maniera forte sull’aumento della povertà al sud nell’ultimo anno e mezzo, che ha avuto ricadute pesanti sulla scolarizzazione, tanto da far temere il peggio per l’immediato futuro.

Condividici sul tuo social!

0:00
0:00

Meteo