NEWS
27/11/2022

Crollo Galleria Umberto, la sentenza: cinque condanne per la morte di Salvatore

Aveva solo 14 anni quando se n’è andato e se ne è andato perché quel giorno, quel 5 luglio del 2014, dalla Galleria Umberto I crollò un fregio e lo colpì. La ricorderete la storia di Salvatore Giordano, vittima di incuria, inadempienze, di lassismo. Ai suoi funerali, a Marano, si chiese giustizia e verità e oggi, a distanza di otto anni arriva una sentenza del tribunale che condanna 5 persone.

Condannato a due anni di reclusione Giovanni Spagnuolo (dirigente comunale) mentre a Franco Annunziata (tecnico comunale) il giudice ha comminato la pena di un anno e due mesi. L’amministratore Mariano Bruno è stato condannato a due anni come Elio Notarbartolo mentre una condanna a un anno e due mesi è stata inflitta a Marco Fresa. Il giudice invece ha assolto Giuseppe Africano mentre l’ultimo imputato è deceduto durante l’iter giudiziario. Il Tribunale ha riconosciuto una provvisionale di 100mila euro ai genitori di Salvatore e 25mila euro a ciascuno dei suoi due fratelli. Risarcimento anche nei confronti del Comune di Napoli, si è costituito parte civile al processo.

Quel giorno fu ferito anche un amico del 14enne a cui è stato riconosciuto dal Tribunale un risarcimento.

Condividici sul tuo social!

0:00
0:00

Meteo