NEWS
26/05/2024

Turismo a Napoli: aumenta la tassa di soggiorno

Ne avevamo già parlato ma adesso è ufficiale. La tassa di soggiorno a Napoli, dopo quattro anni, aumenta di 50 centesimi di cui una buona fetta (si parla del 50%) sarà destinata a migliorare i servizi pubblici. Il provvedimento era stato annunciato lo scorso mese di dicembre e nelle scorse ore è stato approvato dalla Giunta Comunale con delibera su proposta dell’Assessore al Bilancio Pier Paolo Baretta.

Dal 1 luglio saranno quindi applicate le nuove tariffe per tutte le strutture ricettive cittadine, tranne per gli alberghi di 5 stelle lusso le cui tariffe sono già uguali a quelle in vigore nelle altre città. L’assessora al Turismo Teresa Armato ha precisato: “Insedieremo, inoltre, un tavolo di confronto permanente che almeno una volta ogni tre mesi riunirà Associazioni di categoria e Amministrazione per evidenziare punti di forza e debolezza del comparto”. Poi Armato ha concluso: “In questo modo potremo concertare insieme le scelte possibili per il potenziamento delle strategie turistiche e valutare le forme più opportune di contrasto all’abusivismo. Saranno inoltre istituiti, alle porte della città e nelle zone di maggior afflusso, punti di accoglienza con personale multilingue e sarà creato quanto prima un sistema di regolazione dei flussi per una migliore vivibilità della città”.

Condividici sul tuo social!