NEWS
26/05/2024

Serie A, B, C: il Napoli vince con l’Atalanta ed è a +18 dalla seconda e le altre?

È in corso la 26esima giornata di campionato del la serie A e ha riservato già molte sorprese. Partiamo dalla sconfitta fuori casa dell’Inter contro lo Spezia per 2-1, risultato che ha lasciato i nerazzurri a 50 punti; il pareggio della Lazio con il Bologna in casa, che non ha consentito ai celesti di superare gli interisti (e dopo la vittoria contro il Napoli non era scontato) e, dulcis in fundo, un grande Napoli che al Maradona conclude la sfida contro l’Atalanta 2-0.

Clamorosa la sconfitta della Roma contro il Sassuolo e adesso manca, per la serie A in Campania e per completare il quadro delle prime, il Milan ha pareggiato con la Salernitana. In ogni caso, la capolista è a 68 punti; attualmente con una distanza di più 18 dalla seconda e mancano 12 partite alla fine del campionato.

Torniamo alla partita. Sono stati 94 minuti gestiti dagli uomini di Spalletti con un primo tempo combattuto al punto da aver portato a tre gialli (uno è a Osimhen), molti tiri in porta per il Napoli, nessuno per l’Atalanta. Finisce comunque 0-0 al 47′. È il secondo tempo che fa la differenza. È Kvaradona a fare la differenza. Passaggio di Osimhen al 59′ e lui, saltando sei avversari porta avanti gli azzurri al 60′. Un gol definito dallo stesso Spalletti “degno di scomodare il numero uno al mondo” e che proprio Maradona ha ricordato. E così il numero 77 è tornato a segnare. Ma non è finita perché il 77 è anche il minuto durante il quale, su assist di capitan Di Lorenzo, Rrahmani chiude la partita. E che partita.

Secondo i dati: Khvicha Kvaratskhelia e Victor Osimhen hanno preso parte a 43 degli 84 gol segnati dal Napoli in questa stagione in tutte le competizioni: il 51% del totale.

Bravi tutti, Lobotka, Politico, Anguissa, Kim. A proposito del difensore definito dal mister del Napoli “il numero uno al mondo” è uscito prima ed è stato sostituito da Juan Jesus ma il coach ha rassicurato: “gli ho detto che domani c’è allenamento e lui mi ha risposto: <e che problema c’è!> quindi sarà in campo per la sfida del Napoli contro l’Eintracht prevista per mercoledì”. Un po’ diverso il caso di Meret, sostituito all’ultimo da Gollini (preso in prestito proprio dall’Atalanta), per un risentimento al polso. Non si sa se il primo portiere del Napoli ci sarà il 15 in campo ma bisogna anche dire che Gollini stasera si è comportato molto bene tra i pali.

Intanto a Napoli, nel Rione Sanità, è stato creato un altro murale di Maradona e il clima di festa, sfidando ogni scaramanzia, non si arresta… anzi!

Serie B: Benevento-Como: 0-0

Serie C: Hanno vinto l’Avellino contro il Foggia e Juve Stabia contro il Giugliano; Latina- Turris hanno portato a casa un punto a testa (0-0); la Gelbison contro il Pescara invece ha perso.

 

 

Condividici sul tuo social!