NEWS
26/02/2024

Scampia, la palestra di Maddaloni rischia la chiusura

Nell’area nord di Napoli c’è un luogo, sito nello specifico a Scampia, che consente a tanti ragazzi di avere un’alternativa, impararare uno sport e vivere nella società confrontandosi con coetanei e professionisti. Il tutto gratis. Un luogo che ospita e accoglie centinaia di bambini e ragazzi. Si tratta di Star Judo. Una palestra che racchiude la storia di una famiglia di sportivi che viene gestita da Gianni Maddaloni.

Il figlio Pino, nel 2000, a Sydney, ha conquistato una medaglia d’oro di cui nel quartiere si parla ancora. Adesso la palestra di Gianni Maddaloni rischia di chiudere a causa dei debiti: 385 mila euro da pagare, 17 anni di fitti arretrati ai quali Maddaloni dice che doveva provvedere il Comune a causa della rilevanza sociale dell’attività svolta in quell’area di Napoli per troppi anni abbandonata a se stessa.

“Ho centinaia di bambini e giovani che si allenano gratis, la retta per i pochi che pagano è di 20 euro. E ci sono le bollette e i collaboratori“, spiega Maddaloni ad Ansa.it. La palestra è di 500 metri quadrati e si trova in viale della Resistenza. Il maestro di judo ha spiegato di aver chiesto aiuto al sindaco, Gaetano Manfredi, che gli avrebbe assicurato un interessamento personale nella vicenda.

Condividici sul tuo social!