NEWS
23/04/2024

Sanremo: nella serata finale Zelensky

Fra pochi giorni inizierà il Festival di Sanremo, e come è stato annunciato nella serata finale ci sarà un collegamento da remoto con il presidente ucraino Zelensky all’interno del programma.

L’attore Moni Ovadia ha lanciato un appello su Il Fatto Quotidiano per fermare questa apparizione. “C’è una mediatizzazione ossessiva della guerra, al posto di perseguire la strada della diplomazia e della pace, promuoviamo una deriva militarista furiosa. Da privato cittadino che risponde prima di tutto alla sua coscienza, ho subito aderito all’appello per ritirare l’invito a Zelensky. Anche se nella Russia di Vladimir Putin starei in galera per difendere i diritti delle minoranze, credo prima di tutto che il presidente russo non sia Hitler e preghiamo che non ne venga un altro. Credo che sia giusto che il popolo italiano sappia che ci sono persone che dissentono da questa pandemia bellicista e che pensano che la via per la fine della guerra non sia fornire armi“.

Ovadia sostiene che la decisione faccia parte di una «mediatizzazione ossessiva della guerra».

“No a Zelensky a Sanremo”, l’inedito fronte contro l’ospitata al Festival: da Salvini a Grillo, da Di Battista a Vauro, l’autore televisivo Carlo Freccero.

 

Condividici sul tuo social!