NEWS
23/04/2024

Curti, incidente ferroviario: il tremendo destino di un ragazzo ucraino

Non era in patria, dove molto probabilmente sarebbe stato chiamato al fronte per combattere contro i russi. Era in Italia alla ricerca di un futuro migliore ed è proprio nella nostra penisola che ha trovato la morte. A ventiquattro anni. Una fatalità, un incidente, un destino crudele quello del giovane che si trovava lungo i binari Napoli-Caserta all’altezza di Curti.

Il dramma è avvenuto verso ora di pranzo. Che ci faceva là? Com’è possibile che non abbia sentito il treno regionale che sfrecciava sui binari? E com’è possibile che neanche il conducente si sia reso conto di nulla? Domande che in molti si sono posti. Tra le plausibili risposte c’è quella sulla possibilità che fosse un writer e che si trovasse là proprio per dipingere qualcosa sul conflitto; secondo alcuni un cuore. E ancora: aveva le cuffiette nelle orecchie che lo hanno alienato dal contesto.

Il suo corpo è stato sbalzato, trascinato per alcuni metri prima di finire accanto ai binari. Qui è stato trovato da alcune persone che hanno allertato i soccorsi. Sul posto sono intervenute la Polfer e l’ambulanza. Inutili i soccorsi. Il corpo del giovane era dilaniato. Quasi irriconoscibile. Per identificarlo gli agenti hanno utilizzato il suo telefono per contattare i familiari che, giunti sul luogo della tragedia, ne hanno confermato l’identità. Ad ogni modo la dinamica, straziante, è ancora da chiarire.

Condividici sul tuo social!