NEWS
05/03/2024

Champions: il Napoli è ai quarti. È storia.

Una superiorità schiacciante. È stato definito così il Napoli di Luciano Spalletti dopo la vittoria di stasera contro i tedeschi. Napoli-Eintracht è finita 3-0, (all’andata erano state due le reti degli azzurri per un totale di 5-0). Osimhen al 45+2′, la doppietta al 53′ e infine il rigore di Zielinski 64′. Alla fine il canto di “‘o surdato ‘nnammurato” dei tifosi azzurri che non vedevano l’ora di poter festeggiare. Una serata storica. Una giornata storica, rovinata però dagli scontri vergognosi per le vie di tutta la città a firma dei tifosi tedeschi e bergamaschi.

Torniamo al match e torniamo alla bellezza dei gol. Osimhen con un grande colpo di testa con un salto di 2.40 metri su assist di Politano, poco prima della fine del primo tempo, ha sbloccato la partita che sembrava complicata poi il secondo gol su assist del capitano Di Lorenzo che gli è costato un problema al polso sinistro (presumibilmente risolto), la concentrazione di Zielinski nel tirare quel pallone, centrale, ma funzionale a portare a casa un altro traguardo. Ed è festa sotto gli spalti. È festa in campo.

“Abbiamo tutto per giocarci questa Champions League” ha dichiarato il boomber nigeriano a fine partita. Ed è vero. La capolista della serie A ha dimostrato di meritare a pieno questo traguardo.

“Abbiamo eseguito bene tutte le cose, non abbiamo concesso molto e siamo stati lucidi. È un grande traguardo proprio perché non ci eravamo mai riusciti.”. Nel post partita vengono riferiti i complimenti di Guardiola e di molti altri definiscono il Napoli la migliore d’Europa e Spalletti respinge le pressioni. E alla domanda se ha una preferenza per le prossime sfide ha aggiunto: “Fate voi noi ci adattiamo” e chiosa dicendo: “andate solo a festeggiare, senza cadere in provocazioni. Noi siamo uniti contro ogni violenza. Chi era sugli spalti e in campo, chi cantava per andare a vedere la partita è il tifoso; chi sta a far casino per strada non deve stare nello stadio, deve stare a casa. Quello che hanno fatto i calciatori stasera fa sì che quella maglia resti a vita, sulla pelle, al di là della durata dei contratti”; un chiaro riferimento a quanto accaduto la scorsa notte, nel pomeriggio e nel post partita.

Intanto venerdì alle 12 il sorteggio per i quarti e le squadre italiane sono tre: Milan, Inter e Napoli. Non si esclude dunque che ci sia uno scontro italiano. Staremo a vedere. Le squadre classificate sonoq queste: Benfica, Chelsea, Bayern Monaco, Manchester City, Real Madrid e le tre italiane Milan, Inter e Napoli.

 

Condividici sul tuo social!