NEWS
26/05/2024

Tragedia ai Caraibi: muore un giovane napoletano

Era a bordo della sua bici quando è stato travolto e ucciso. Così, improvvisamente, è morto a 39 anni Abele Hivett, eritreo di origini ma da sempre napoletano. Viveva ai Quartieri Spagnoli sin dall’infanzia ma aveva il sogno di aprire un bar in spiaggia ai caraibi ed è lì, sulle isole Cayman che ha lasciato il suo ultimo respiro. A travolgerlo un 36enne, risultato positivo al test dell’alcool, denunciato successivamente per omissione di soccorso  La macchina è stata rintracciata successivamente dalla polizia in una zona a nord dell’isola.

Il pirata della strada – come riportano alcuni media locali – è fuggito subito dopo l’impatto, ma a distanza di qualche ora è stato rintracciato dalle forze dell’ordine caraibiche. Per Abele sono ubito scattato i soccorsi, ma tutto è stato inutile. La notizia della sua tragica morte è subito arrivata a Napoli dopo in queste ore lo piangono in tanti.

Tanti sono anche i messaggi pubblicati per lui sui social: “Un altro angelo vola in Paradiso! Buon viaggio Abele Hivett, riposa in pace amico mio”;”Un ragazzo unico … un amico unico … un fratello …. RIPOSA IN PACE AMICO MIO … un giorno ci vedremo e come sempre mi farai morire dalle risate”; “Sempre in bilico come gli oggetti che con maestrìa ti caricavi sul capo, poltrone, tavole da surf, biciclette e a cavallo di una bici hai trovato la morte vittima di un autista ubriaco ed irresponsabile che ti ha investito senza lasciarti scampo.”. 

Condividici sul tuo social!