NEWS
27/11/2022

Ravello, torna il “Concerto all’alba” e sarà diretto da una donna; per la prima volta nella storia

In inglese è “sunrise”, un termine che racchiude perfettamente il significiato: il sole sorge e risorge, nel nuovo giorno. Un termine che, inevitabilmente, riporta nella mente di un italiano anche il concetto di sorriso. Proprio così, quest’anno al Ravello Festival, si ha un motivo in più per sfoggiare le dentature bianche all’alba. Come da tradizione, ritorna l’evento musicale che segna il passaggio dalla notte al giorno. Il Concerto all’alba, rito ‘laico’ per appassionati di musica e non, è previsto per giovedì 11 agosto alle 5.30 sul palco del Belvedere di Villa Rufolo.

Il motivo in più per sorridere è dato dal fatto che, quest’anno – sarà diretto per la prima volta nella sua storia – sarà diretto da una donna: Erina Yashima. Sarà lei, alunna di Riccardo Muti, a mantenere le bacchette e guidare  l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, la formazione creata da Riccardo Muti che si esibisce per il secondo anno consecutivo.

Il Concerto all’alba di quest’anno porterà con sé il ricordo del maestro ravellese Pasquale Palumbo, prematuramente scomparso, che per primo ebbe l’idea di abbinare un concerto alla nascita di un nuovo giorno.

Condividici sul tuo social!

0:00
0:00

Meteo