NEWS
15/06/2024

Pozzuoli: bilancio amaro sulla dispersione scolastica

Non bastavano il bradisismo e il terremoto, Pozzuoli adesso è sulle prime pagine anche per la dispersione scolastica. Secondo gli ultimi dati di fine anno. Sono stati denunciati 106 persone, genitori di giovani che in classe non sono mai entrati o hanno parzialmente frequentato. L’accusa è proprio quella di inosservanza dell’obbligo di istruzione minorile. Si tratta di 68 minorenni.

Secondo le direttive ministeriali, gli studenti per essere in regola, non dovrebbero superare il 25% di assenze nell’anno scolastico; ovviamente i numeri variano a seconda dei giorni. Nello specifico a Pozzuoli su 68 giovanissimi individuati, sono 24 quelli che non avrebbero mai varcato la soglia dei cancelli degli istituti scolastici, mentre 44 sarebbero andati a scuola, una tantum non raggiungendo comunque il numero di presenze necessario per completare l’anno.

Un dato particolarmente allarmante e inaspettato sul comune puteolano. Cifre che portano a doversi interrogare sulla formazione, la sensibilizzazione, il futuro. In alcuni casi gli alunni non hanno ripreso la frequenza nonostante l’avvertimento formale del Sindaco Luigi Manzoni.

 

 

 

Condividici sul tuo social!