NEWS
31/01/2023

Penisola Sorrentina, nel mare una macchia marrone: scatta l’ordinanza

Scatta il divieto di balneazione in Penisola Sorrentina.

“Il provvedimento rispecchia il dato del report di Arpac – Agenzia Regionale Protezione Ambientale della Campania”, spiega il sindaco  di Meta Tito. Balneazione proibita. Intanto dal Wwf esposto alla Procura

Sarà infatti proprio il sindaco Giuseppe Tito, stamattina, a firmare l’ordinanza di divieto. La zona era già stata al centro delle polemiche nei giorni scorsi per la presenza di una chiazza marrone in acqua.

Le analisi dell’Arpac di giovedì scorso non avevavo dato adito a dubbi, i parametri di legge per la presenza di batteri fecali in prossimità dello scarico del troppopieno in zona Purgatorio sono stati superati.

A Meta, Vico Equense e tra Santa Maria del Toro e la spiaggia di Seiano la balneazione era soltanto sconsigliata, ma le piogge dei giorni scorsi hanno causato una pesante immissione di liquami fognari nelle acque.

“Il provvedimento rispecchierà i dati del report – queste le parole di Tito – vietando la balneazione nel punto studio indicato dall’Arpac. Nonostante non sia obbligato ad adottare le restrizioni, intendo farlo per tutelare la salute dei bagnanti”.

Per quanto riguarda la chiazza marrone che era finita nell’occhio del ciclone nei giorni scorsi, si fa largo l’eventualità che non fosse collegata alle acque fognarie, ma conseguenza di un “tappo” dell’alveo del rivolo che scorre nel vallone Lavinola, fatto saltare dalle piogge.

Condividici sul tuo social!

0:00
0:00

Meteo