NEWS
05/03/2024

Napoli violenta: rapina ai danni del figlio di Sal Da Vinci. Il padre: “Nulla è perduto, cambiate strada ragazzi”

Sono tanti i fatti di cronaca che accadono di notte e di giorni, nei week end e nei giorni ordinari ma ce ne sono alcuni un po’ più rilevanti non perché riguardano persone note ma per come si reagisce. Uno degli ultimi episodi riguarda il figlio di Sal Da Vinci, Francesco. Di notte, poco dopo la mezzanotte tra domenica e lunedì all’esterno di un noto ristorante a Napoli arriva uno scooter nero, con a bordo tre persone armate di pistola, con passamontagna, che portano a segno una rapina ai danni del figlio dell’artista. Portano via soldi e un orologio costoso. “Ho rischiato la vita… la brutalità di tutto l’accaduto davanti a tante persone presenti. In quel momento ero addirittura a telefono con mia moglie che mi aspettava con i miei due piccoli a casa e purtroppo ha assistito telefonicamente a questa bruttissima disavventura”, ha usato queste parole per descrivere quanto avvenuto e poi ha annesso: “Lo spavento più grande era quello di non rivedere la mia famiglia. Non vi auguro il male, ma di passare un brutto momento come l’ho vissuto io in quei pochi minuti per farvi capire quanto siete l’immondizia umana”.

Sal Da Vinci, a sua volta pubblica un post e tra le sue tante parole usa questo messaggio: “Tre giovani smarriti, senza sogni, senza una guida, percorrere una vita malsana è inutile, si, perché ci sono anche quei momenti della nostra vita che senza sogni diventa buia, la colpa è nostra, di questa società sorda, muta, miope, i ragazzi sono il nostro domani, noi genitori, abbiamo il dovere di accompagnarli nel posto migliore, la scuola ha un compito importante, scuola e famiglia devono viaggiare sullo stesso binario, non amo uno stato di polizia, non amo la repressione, non accetterei di vivere in trincea, amo solo la libertà, desidero solo un futuro migliore per tutti, e sopratutto sono preoccupato del falsi modelli di cui sono vittime i giovani… Auguri Napoli, auguri ragazzi, nulla è perduto, cambiate strada, ce la potete fare, basta volerlo, non vi fidate di chi vi fa credere un mondo che nella realtà non esiste, non sprecate la vostra vita preziosa, sognate, acculturatevi, siate curiosi, circondatevi di bellezza, innamoratevi, aiutatevi a diventare migliori, tutti ce la possono fare, anche voi tre! Sal”.

Condividici sul tuo social!