NEWS
15/06/2024

Maurizio Cerrato: niente ergastolo agli assassini.

Abbiamo raccontato la dinamica della storia tante volte e lo abbiamo fatto anche qui su Radioclub91. Era la sera del 19 aprile del 2021 a Torre Annunziata. Ha difeso la figlia che voleva parcheggiare sulle strisce blu ma quel posto era occupato da chi ritiene che la strada e la città siano i propri. Nasce una lite, poi l’aggressione e la sua morte. Era il custode degli scavi di Pompei, Maurizio Cerrato, aveva 61 anni. Era una brava persona che ha perso la vita perché bisogna difendere i propri diritti dinanzi a criminali che non guardano in faccia a niente e nessuno. Un principio già di per sé allucinante.

Sono stati condannati a 23 anni di reclusione i quattro imputati dell’omicidio. La seconda Corte di Assise, presieduta da Concetta Cristiano, ha ritenuto responsabili dell’omicidio  davanti alla figlia una coltellata al cuore, i fratelli Giorgio e Domenico Scaramella, Francesco e Antonio Cirillo. La richiesta iniziale era dell’ergastolo per gli autori dell’efferato omicidio.

Condividici sul tuo social!