NEWS
31/01/2023

Lutto nel mondo del calcio: è morto Sinisa Mihajlovic

Alla fine ci ha salutati, tutti. Prima di andarsene, però, ha combattuto come un leone dimostrando che fosse un grande giocatore, allenatore e uomo. Mihajlovic è morto a 53 anni. Sinisa ha lottato in campo e nella vita. Alla fine ha ceduto alla leucemia diagnosticata poco più di tre anni fa. L’ultima apparizione pubblica, alla presentazione del libro di Zdenek Zeman, a Roma, a inizio mese.

“Sinisa è stato un amico. Abbiamo condiviso tanto, trofei e giornate indimenticabili. Abbiamo lottato e abbiamo vissuto tanti momenti insieme. Siamo stati famiglia, amici, colleghi. Vivrà per sempre nei miei pensieri”. Così il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi ha voluto ricordare Mihajlovic.

Lìex calciatore e allenatore amava Napoli e i napoletani. Quando il direttore del Corriere dello Sport Ivan Zazzaroni lo intervitò ribadì di tifare Napoli e di sperare che siano gli azzurri a vincere lo scudetto. «Il Napoli per la gente, mi piace la gente di Napoli. All’Inter sono stato giocatore e vice allenatore, è la mia seconda famiglia. Ma ho una passione speciale per i napoletani, un popolo di cuore, come i serbi. Ecco, forse noi siamo forse un po’ più duri… Io non c’entro un cazzo con Napoli e i napoletani, eppure li sento vicini, affini. Abbiamo la stessa attenzione ai rapporti, coltiviamo il senso dell’amicizia». Queste le parole di Sinisa.

 

Condividici sul tuo social!

0:00
0:00

Meteo